mercoledì 14 novembre 2012

How to: automapping MPK Mini con Ableton


Qualche mese fa ho comprato un aggeggio che permette a noi poveri stronzi senza soldi di mettere due pezzi in sequenza senza dover vendere un rene. Il tempo passa e devo dire che me la cavicchio, così ho deciso anche di cominciare a produrre robetta mia. Inizialmente me la sono giostrata usando solamente Ableton Live, ma giusto una settimana fa ho accolto nel mio podere un Akai MPK Mini. Ecco, io non so suonare la tastiera, non ho alcuna base di teoria musicale o cose simili, ma l'MPK mi serve per una cosa terribilmente spocchiosa chiamata workflow, ovvero premo tasti a caso fino a quando non esce fuori qualcosa che mi piace. È fantastico.

L'MPK Mini è dotato di 8 scintillanti knob che sembrano fatti apposta per essere configurati con Ableton, ma sorge un atroce dubbio: devo davvero riconfigurare ogni volta il mapping degli knob per ogni singolo VST che uso? Tecnicamente sì, praticamente ho passato una settimana a cercare una soluzione ed avendola trovata la voglio condividere con l'intero globo terracqueo.


Come eseguire il mapping automatico degli knob di un MPK Mini con Ableton

Bene, bene. La nostra situazione di partenza deve vedere l'MPK già configurato con Ableton, dunque la tastiera e i pad funzionano ed anche gli knob fungono se vengono mappati manualmente. Se lo stato della vostra postazione non soddisfa queste condizioni allora dovete fare qualche passo indietro. Di solito i problemi di comunicazione tra l'MPK e Ableton sono semplicemente dovuti al non aver attivato la sincronizzazione tra i due, quindi:

Configurare l'MPK con Ableton

- Collegate l'MPK al computer, poi aprite Ableton.
- Andate su Opzioni -> Preferenze -> Midi/Sync e qui cercate, in basso, le opzioni relative all'MPK Mini, che se riconosciuto correttamente dal pc dovrebbe semplicemente apparire. Spuntate, di modo che diventino  gialli, i riquadri Track, Sync e Remote, sia sul canale input che output dell'MPK.

"emmepicappamini" è ovviamente un nome scelto da me. A voi dovrebbe apparire semplicemente come "MPK Mini"

- A questo punto dopo aver riavviato Ableton la tastiera dovrebbe comunicare correttamente con Ableton e dovreste essere capaci di eseguire le funzioni base di cui ho parlato sopra.

Fatto questo possiamo passare a lavorare all'automapping degli knob, ci tengo a dire che questo tutorial è una sistemazione e semplificazione della guida che ho trovato sul forum ufficiale di Ableton.


Come eseguire il mapping automatico degli knob di un MPK Mini con Ableton

- Chiudete Ableton e scollegate l'MPK dal computer.
- Aprite Risorse del Computer e seguite questo percorso: C:// -> Utenti -> [nomeutente] -> AppData (*) -> Roaming -> Ableton -> Live x.xx (dove "x" è il numero della vostra versione) -> Preferences -> User Remote Scripts.

(*) = Per visualizzare la cartella AppData potrebbe essere necessario abilitare la visualizzazione delle cartelle nascoste in Windows. Per fare questo accedete alle opzioni di configurazione della cartella (di solito in alto a sinistra nella finestra della cartella) e spuntate l'opzione relativa alle cartelle nascoste.

- Nella cartella User Remote Scripts create una nuova cartella e chiamatela con il nome che volete dare all'MPK su Ableton (personalmente consiglio un nome lungo come emmepicappamini per trovarlo più facilmente nelle finestra di configurazione di Ableton).
- Copiate nella nuova cartella il file .txt "UserConfiguration.txt" che si trova nella cartella User Remote Scripts.
- Andate nella cartella create ed aprite con Wordpad il file di testo (serve Wordpad per mantenere la formattazione e la tabulazione originale del file).
- Vi troverete davanti ad una serie di impostazioni base commentate, a questo punto dovete cercare e modificare alcuni valori. I valori da trovare e modificare sono i seguenti:

GlobalChannel: 9
InputName: MPK mini
OutputName: MPK mini
Encoder1: 1
Encoder2: 2
Encoder3: 3
Encoder4: 4
Encoder5: 5
Encoder6: 6
Encoder7: 7
Encoder8: 8
Clicca per ingrandire.

Clicca per ingrandire.


- Una volta modificati i valori salvate e chiudete il file. 

A questo punto avete configurato il vostro automapping degli knob e dovete attivarlo su Ableton:

- Aprite Ableton e andate sul solito Opzioni -> Preferenze -> Midi/Sync. A questo punto cliccate sul menu a tendina in alto e cercate il nome della cartella che avete creato in precedenza in User Remote Scripts. Dopo averla selezionata appariranno due nuovi canali nella sezione in basso di Midi/Sync, attivate i tre Track, Sync  e Remote sia per l'input che per l'output.

Fatto questo il vostro automapping è teoricamente funzionante, ci rimane soltanto da riconfigurare le impostazioni degli knob. Per fare questo ci serve lo strumento di editing dell'MPK Mini. Scaricatelo ed apritelo.

- Una volta aperto il programma dovete solo riconfigurare i canali dedicati agli knob. 
- Nella sezione destra sotto le immagini degli knob, trovate, per ogni knob, un valore chiamato "CC": di default, in teoria, i valori preassegnati a CC dovrebbero essere numeri sopra il 10, o valori simili.
- Noi abbiamo bisogno di riassegnarli ai valori da 1 a 8, quindi semplicemente cambiateli.
- Inoltre cambiate a "1" il valore di "Pad Midi CH" e a "10" il valore di "Key + Knobs Midi CH".
Clicca per ingrandire.
- Fatto questo cliccate su "Upload" a destra e chiudete l'editor.

Fatto! Avete completato l'impostazione dell'automapping degli knob di un MPK Mini con Ableton. Ogni volta che utilizzerete uno strumento o un VST con Ableton gli 8 knob dell'MPK saranno già automaticamente configurati e pronti all'utilizzo!

Nessun commento:

Posta un commento